Fisiatra

La fisiatria rappresenta il ramo della medicina che studia il ripristino delle fondamentali funzioni motorie che il soggetto può aver perso, con incidenza diversa, a seguito di un’operazione, di una malattia o di un trauma.

A cosa si dedica il fisiatra?

Il fisiatra lavora sul recupero funzionale delle fondamentali disabilità che possono sorgere, diminuendo l'attività e limitando la partecipazione.

I maggiori fattori all’origine delle disabilità consistono nelle menomazioni alle strutture del corpo, nei danneggiamenti all'anatomia degli organi o degli arti. Le limitazioni e la diminuzione della partecipazione segnalano, invece, gli impedimenti nel compiere azioni connesse al coinvolgimento delle differenti situazioni. 
Il fine ultimo del fisiatra è quello di riattivare la funzionalità per poter garantire una ottimale qualità della vita del soggetto.

 

Quali sono le malattie curate dal fisiatra?

Le attività e le strutture del corpo che possono essere danneggiate comprendono:

– funzioni e strutture relative al sistema cardiovascolare ed all'apparato respiratorio

– funzioni e strutture muscolo-scheletriche connesse con l’azione

– funzioni e strutture del sistema nervoso connesse con l’azione

– funzioni e strutture genito-urinarie, come l’incontinenza urinaria

– funzioni sensoriali e dolore

– funzioni e strutture della voce e dell'eloquio

 

 Le azioni e partecipazioni che possono subire danneggiamenti comprendono:

– incarichi e domande generali

– apprendimento e utilizzo delle conoscenze

– mobilità

– comunicazione

– interazioni e rapporti interpersonali

– cura della propria persona

– vita domestica

– rapporti sociali, civili e di comunità

– aree di vita fondamentali

   

Quali sono le tecniche impiegate dal fisiatra?

Le tecniche utilizzate dal fisiatra sono:

    terapia con onde d'urto

    controllo con valutazione funzionale

    test isocinetico

    misurazione della continenza urinaria

    osservazione del sistema nervoso autonomo (Medicina dell'Esercizio)

    esame dei disturbi cognitivi

    esame dei disturbi del linguaggio

    test da sforzo e cardiopolmonare

    test del cammino

   

Quando richiedere un appuntamento con il fisiatra?

Una visita dal fisiatra può essere necessaria quando si è affetti da dolori muscolo-scheletrici gravi o continui o si riscontrano vere limitazioni funzionali dell'apparato muscolo-scheletrico.

Questo specialista interviene inoltre nei cicli di riabilitazione in:

    postumi di ictus o intervento neurochirurgici (trauma cranico)  

    post-intervento chirurgia ortopedica (protesi d'anca o ginocchio)

    postumi di interventi cardio-chirurgici (bypass aorto-coronarici) e di chirurgia toracica (carcinoma del         polmone).